Area Clienti

L’Ecobonus 110% è legge e applicabile anche alle seconde case: noi siamo pronti!

24 Luglio, 2020 Tag:, , ,

Nei giorni scorsi è stato finalmente convertito in Legge il DL n.34, cosiddetto Decreto Rilancio, contenente la grande agevolazione fiscale a sostegno degli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Sono state confermate le previsioni originarie, con qualche minima  modifica.

L’incentivo è volto a incrementare l’efficienza energetica degli edifici di almeno due classi energetiche attraverso due tipologie di interventi master:

  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo (ad esempio il cappotto termico);
  • interventi sugli edifici unifamiliari o sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, ovvero con impianti di microcogenerazione.

La detrazione può essere estesa anche a tutti gli altri interventi di efficientamento energetico purché siano effettuati congiuntamente ad almeno uno degli interventi sopra citati.

Fra le novità introdotte in sede di conversione vi è che la detrazione è valida anche per riqualificazioni energetiche di immobili del terzo settore e delle seconde case, tranne quelle di lusso, ville e castelli. Potranno invece usufruirne i proprietari delle villette a schiera.

Novità anche per i tetti di spesa detraibili rivisti al ribasso, che cambiano in base al tipo di abitazione per cui è richiesto l’incentivo.

Benaco Energia propone le proprie soluzioni di riqualificazione energetica offrendo al committente la possibilità di accedere ad ambedue i possibili schemi di incentivazione legati all’Ecobonus 110%:

  • Lo schema “PAGO E RECUPERO”: Nei cinque anni successivi alla spesa, chi ha effettuato il pagamento si vedrà restituire il 110% dell’importo speso sotto forma di detrazione fiscale (riduzione dell’IRPEF). Per un lavoratore dipendente significa ritrovarsi in busta paga la quota annua di incentivo.
  • Lo schema “SCONTO IN FATTURA”: Affidando tutti i lavori, dalla progettazione alla realizzazione, a Benaco Energia il committente può cedere a noi il proprio credito fiscale. A fronte di questa cessione non sarà necessario pagare nulla per il saldo fatture, dato che, nei limiti dei massimali di spesa previsti dal DL, sarà compensato integralmente (al 100%) dalla detrazione ceduta. In questa ipotesi quindi non si otterrà il rimborso annuale come detrazione fiscale, perché si sfrutterà subito come sconto in fattura.

Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti o approfondimenti specifici, contatta i nostri consulenti ai consueti recapiti :

 

Condividi:

Il nostro Servizio Clienti

DEDICATO A TE

Qui trovi tutte le risposte alle tue domande ed esigenze.
Per qualsiasi dubbio chiamaci allo 0365.42971

Documenti amministrativi

Luce Gas

Richieste tecniche

Luce Gas

Servizio guasti

Vai

Domande Frequenti

Vai

Fissa un appuntamento

Vai

Iscriviti alla nostra
Newsletter

Bastano due semplici passaggi per essere sempre aggiornato sulle nostre offerte e sulle regolamentazioni del mercato energetico.

Tutte le vostre comunicazioni saranno trattate nel pieno rispetto della privacy e della normativa vigente ai sensi della legge 196/2003. *Campo obbligatorio