SPORTELLO ONLINE

Cosa fare se il contatore non funziona?

20 giugno, 2018 Tag:, , ,

Pur essendo strumenti generalmente precisi ed affidabili, anche i contatori possono registrare malfunzionamenti ed anomalie. In questo articolo vogliamo quindi spiegarvi come verificare il corretto funzionamento del vostro contatore, segnalarne eventuali anomalie o contestare l’avvenuta ricostruzione dei consumi.

>> Come si fa a sapere se il contatore funziona correttamente?

Nel caso registriate consumi ed importi anomali in bolletta o notiate alterazioni nel normale funzionamento del vostro contatore, potete richiedere a Benaco Energia la verifica del contatore.

I nostri uffici, una volta ricevuta conferma da parte vostra, provvederemo a trasmettere la richiesta al distributore competente per zona (Unareti, E-Distribuzione, ecc.), cioè il soggetto responsabile dell’attività di misura.

>> Cosa succede dopo l’intervento del distributore?

Se la procedura di verifica dà esito negativo (cioè se il contatore risulta regolarmente funzionante), il distributore addebita al venditore, che a sua volta addebita al cliente, un importo pari a circa 60 Euro.

Se invece vengono effettivamente riscontrati errori e malfunzionamenti, il distributore comunicherà al cliente la data, entro un limite massimo di 15 giorni lavorativi, nella quale avverrà la sostituzione senza costi aggiuntivi.

A sostituzione avvenuta il distributore dovrà consegnare al cliente un verbale da controfirmare per confermare la presa visione dei consumi registrati dal contatore sostituito.

>> Quando il contatore non funziona, come vengono ricostruiti i consumi?

Se è possibile stabilire con certezza il momento del guasto i consumi vengono stimati prendendo a riferimento il periodo compreso tra il guasto ed il momento di intervento da parte del distributore. Se non è possibile stabilire il momento del guasto, il periodo al quale si fa riferimento può essere al massimo relativo all’anno antecedente la verifica del contatore.

Nella ricostruzione si tiene poi in considerazione l’effettiva percentuale di errore del contatore, ove disponibile, o ci si affida agli ultimi due periodi antecedenti al guasto e corrispondenti a quello ricostruito.

Al cliente dovrà essere comunicato, entro due mesi dal momento di verifica, l’importo dovuto, specificando le modalità di stima ed accompagnando la comunicazione con la documentazione relativa.

>> Come contestare la ricostruzione dei consumi?

Entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione relativa ai consumi stimati è possibile effettuare una contestazione, fornendo ad esempio una documentazione che attesti una variazione dei consumi rispetto agli anni precedenti, se questi sono stati presi a riferimento in sede di ricostruzione.

L’instaurarsi di una controversia non può determinare una sospensione del servizio di fornitura di elettricità e nemmeno la sospensione del pagamento delle fatture.

Se ritieni necessario effettuare una verifica del corretto funzionamento del tuo contatore puoi farcene richiesta scaricando QUI il relativo modulo.

Per saperne di più o avere assistenza, contattaci:

  • Tel 0365.42971
  • Email: clienti@benacoenergia.it
  • Sportello: Via Enrico Fermi, 5/A – Salò (Bs)

Il nostro Servizio Consumatori

DEDICATO A TE

Qui trovi tutte le risposte alle tue domande ed esigenze.
Per qualsiasi dubbio chiamaci allo 0365.42971

Documenti amministrativi

Luce Gas

Richieste tecniche

Luce Gas

Servizio guasti

Vai

Domande Frequenti

Vai

Fissa un appuntamento

Vai

Iscriviti alla nostra
Newsletter

Bastano due semplici passaggi per essere sempre aggiornato sulle nostre offerte e sulle regolamentazioni del mercato energetico.

Tutte le vostre comunicazioni saranno trattate nel pieno rispetto della privacy e della normativa vigente ai sensi della legge 196/2003. *Campo obbligatorio