energivori

Una buonissima notizia per le imprese ad alta incidenza dei consumi di energia (energivori). Dal 2018 sono sufficienti consumi annui di soli 1.000.000 di kWh per accedere a importanti contributi a riduzione della bolletta elettrica. Il Ministro dello Sviluppo Economico ha infatti firmato il 21 dicembre 2017 il Decreto che dal 1° gennaio 2018 consentirà di ridurre il costo dell’elettricità per le imprese manifatturiere energivore. Il nuovo sistema prevede la possibilità di ridurre il prelievo dalle bollette elettriche degli oneri connessi al sostegno delle rinnovabili, per le imprese manifatturiere energivore con consumo medio di energia elettrica pari ad almeno 1.000.000 kWh/anno. Più in dettaglio, l’Autorità per l’Energia ha definito con la Delibera 921/2017/R/eel i criteri per l’ottenimento degli incentivi. Sono stati anche definiti i settori manifatturieri destinatari dell’incentivazione. Sono stati ricompresi anche alcuni settori alimentari in precedenza non ritenuti meritevoli di incentivo (es. lavorazione del latte, birra, ecc.) Gli incentivi saranno erogati sottoforma di risparmi di spesa sulla bolletta elettrica (cioè aliquote ridotte sugli oneri di sistema). Le imprese avranno diritto a differenti tariffe ridotte in funzione della propria “classe di energivorità”. Ogni anno esse dovranno trasmettere alla CSEA (Cassa Servizi Energetici e Ambientali) le proprie domande di agevolazione, comprensive di una dichiarazione attestante i propri requisiti energetici ed economici. Per il primo anno la scadenza è il 15/06/2018. E l’incentivazione decorrerà dal 01/01/2018. Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti o approfondimenti specifici, contatta i nostri consulenti commerciali ai consueti recapiti: Tel. 0365.42971 – Email clienti@benacoenergia.it Benaco Energia è in grado di assisterti e seguire per tuo conto ogni aspetto connesso alla richiesta di agevolazione.
Con la Delibera 655/2017 l’Autorità per l’Energia Elettrica e  il Gas ha finalmente stabilito i termini per l’individuazione delle imprese energivore. Dal 16 ottobre al 30 novembre 2017 sarà quindi possibile autocertificare alla CSEA (Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali) il possesso di tali requisiti e accedere al ricco plafond di incentivi previsti dal Governo. I requisiti di base per potere accedere agli incentivi sono i seguenti:
  1. Svolgere un’attività manifatturiera e disporre quindi di un Codice ATECO 2007 da 10.xx.xx a 33.xx.xx);
  2. Utilizzo per lo svolgimento della propria attività di almeno 2,4 Gigawattora elettrici (2.400.000 kWh) annui;
  3. Avere un Rapporto IIE (Indice Intensità Elettroenergetica) tra il costo del quantitativo di energia elettrica utilizzata nell’anno solare 2016 ed il fatturato dell’anno 2016 uguale o superiore al 2% (due percento).
Per approfondire il discorso e verificare se la vostra azienda ha diritto agli incentivi, potete contattare i nostri uffici ai consueti recapiti: Tel. 0365.42971 – Email clienti@benacoenergia.it
In seguito alla decisione della Commissione europea C(2017) 3406, l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) ha dato disposizioni alla Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali (CSEA) per la regolazione definitiva delle agevolazioni di competenza 2013 e 2014 e per l’emissione delle agevolazioni di competenza 2015. CSEA provvederà quindi a brevissimo al riconoscimento delle agevolazioni alle imprese a forte consumo di energia elettrica di competenza 2013 e 2014 ai soggetti che, in esito a verifica, non risultino in condizioni di sovracompensazione. CSEA provvederà poi al riconoscimento delle agevolazioni alle imprese a forte consumo di energia elettrica di competenza 2015 ai soggetti inclusi l’elenco delle imprese a forte consumo di energia per l’anno 2015, per i quali sia soddisfatta almeno una delle seguenti condizioni: • siano già inclusi nell’elenco delle imprese a forte consumo di energia 2013 o 2014; • abbiano un codice ATECO prevalente corrispondente a specifici codici previsti dalla “Disciplina in materia di aiuti di Stato a favore dell’ambiente e dell’energia” e presentino per l’anno 2015 un indice di intensità energetica (electro-intensity), calcolato rispetto al Valore Aggiunto Lordo, superiore al 20%. Infine buone nuove anche per gli incentivi 2016 e 2017, per i quali sono in corso di definizione le procedure per farne richiesta. Per approfondimenti o semplicemente per sapere se la vostra impresa può beneficiare di questi incentivi, non esitare a contattare i nostri uffici.

+39 0365.42971

clienti@benacoenergia.it

La Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali (CSEA) ha aperto il portale per la raccolta delle dichiarazioni delle imprese a forte consumo di energia. Le imprese sono tenute a dichiarare una serie di informazioni che determineranno la possibilità di accedere all’elenco dei cosiddetti “energivori”. E accedere così alle agevolazioni sulla spesa elettrica previsti dal D.M. Finanze 5 aprile 2013 per l’anno 2015. La scadenza per presentare la richiesta di accesso alle agevolazioni è il 3 aprile 2017. I requisiti per poterne beneficiare sono:
  • Codice ATECO 2007 prevalente compreso tra 10xxxx e 33xxxx;
  • Consumi annuali di energia elettrica per lo svolgimento della propria attività uguali o maggiori a 2.400.000 kWh;
  • Rapporto tra costo effettivo del quantitativo complessivo dell’energia elettrica utilizzata e fatturato uguale o superiore al 2%;
Per ogni informazione in merito o per richiedere assistenza nella predisposizione delle richieste di agevolazione siamo a vostra disposizione ai seguenti recapiti:  

Tel 0365 42971       clienti @ benacoenergia.it