Conciliazione

Dal 1 gennaio 2017 i clienti di forniture di energia elettrica e di gas possono tentare di risolvere bonariamente la controversia insorta con il proprio fornitore utilizzando il procedimento della conciliazione, che diventa una tappa necessaria prima di rivolgersi al Giudice.

Le uniche controversie non soggette al tentativo obbligatorio di conciliazione sono:

  1. a) quelle attinenti esclusivamente a profili tributari o fiscali;
  2. b) per le quali sia intervenuta la prescrizione ai sensi di legge;
  3. c) promosse ai sensi degli articoli 37, 139, 140 e 140 bis del Codice del consumo; Allegato A 3
  4. d) oggetto delle procedure speciali individuate dall’Appendice 2 dell’Allegato A alla deliberazione 14 luglio 2016, 383/2016/E/com, fatti salvi eventuali profili risarcitori.

Il Servizio Conciliazione è stato istituito dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas (AEEGSI) per mettere a disposizione dei Clienti finali di energia elettrica e gas una procedura semplice e veloce di risoluzione di eventuali controversie con i vari Operatori, mediante l’intervento di un conciliatore appositamente formato in mediazione ed energia e che aiuta le parti a trovare un accordo. Il Servizio Conciliazione è disponibile anche per i Prosumer (produttori e consumatori di energia elettrica) per le eventuali controversie con gli Operatori e il GSE.

Tutti gli Operatori, Venditori o Distributori sono quindi tenuti a prender parte al tentativo di conciliazione presso il Servizio dell’Autorità. Il GSE è tenuto a partecipare alle procedure attivate dal Prosumer solo se attinenti allo scambio sul posto o al ritiro dedicato.

Dinanzi al Servizio Conciliazione è possibile esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione quale condizione di procedibilità per l’accesso alla giustizia ordinaria.

L’eventuale accordo presso il Servizio Conciliazione costituisce titolo esecutivo, cioè può esser fatto valere dalle parti dinanzi al Giudice competente in caso di mancato rispetto dei contenuti.

Il Servizio Conciliazione, gestito da Acquirente Unico per conto dell’Autorità, è gratuito e si svolge on-line, in conformità con la normativa europea sull’energia e sulla risoluzione alternativa delle controversie (ADR – Alternative Dispute Resolution). Il Servizio Conciliazione è iscritto negli elenchi ADR e ODR europei in materia di consumo.

In alternativa al Servizio Conciliazione è possibile svolgere il tentativo obbligatorio di conciliazione delle controversie nei settori dell’energia presso le Camere di Commercio che hanno aderito alla convenzione sottoscritta dall’Autorità con Unioncamere oppure, per i soli clienti domestici, presso gli organismi iscritti nell’elenco ADR dell’Autorità, tra cui organismi che offrono procedure di negoziazione paritetica realizzate sulla base di accordi fra Operatori e Associazioni dei consumatori.

Per maggiori informazioni e per accedere al Servizio Conciliazione, consulta il sito dell’AEEGSI al seguente link: http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/conciliazione.htm